Minecraft Xbox 360 Edition

Minecraft Xbox 360 Edition: fantasticamente spigoloso, come su PC

di • 7 maggio 2012 • RecensioneCommenti (5)4990

Pensi che si tratterà di un semplice editor di livelli; che ti ritroverai lì, con una piccozza in mano (quando ti va bene), a rompere blocchi di pietra o a uccidere pennuti cubiformi. E di fatto è ciò che farai, oggi come ieri, stavolta con un pad (in attesa di Kinect) al posto del mouse, ma pur sempre con quel piccolo cursore a croce. Minecraft arriva su Xbox 360, espande il suo pubblico – già vastissimo – in modo esponenziale. Si appresta a far risuonare la sua eco da fenomeno pop anche su console.

Chi è Notch? Quel genio di un nerd che risponde al nome di Markus Persson. È il creatore di Minecraft, praticamente una divinità onnipotente dell’era digitale, uno che ha fatto di quell’editor pixelloso un’esperienza senza precedenti, e ha evitato che fosse solo una rottura di scatole. Non lo è, neanche su Xbox 360, se è questo che vi state domandando. Nonostante il pad, nonostante sia tutto un po’ più semplice (vedi il crafting); nonostante… nulla. Nonostante nulla. Non è una rottura di scatole, Minecraft. Se lo pensate, vuol dire solo che non lo avete ancora provato.

Dovreste approfittarne, in questo caso. Notch (ora sapete chi è, più o meno) ha addirittura pensato di inserire la wiki (che su PC è disponibile solo online, sul web) dentro il gioco, sottoforma di tutorial – rigorosamente facoltativo. Un tutorial che vi spiegherà ovviamente le basi del gameplay, ma che vi darà anche un assaggio di quello che sarà il vostro mondo di gioco; o, meglio, di quello che potrebbe diventare. Così inizierete a capire che quattro blocchi di sabbia ne formeranno uno di arenaria, più resistente. Solo che, a differenza della versione PC, il crafting (ovvero la creazione delle risorse, come l’arenaria) sarà gestito automaticamente dal software: niente posizionamenti sulla griglia; non dovrete far altro che raccogliere materiali in giro per il mondo e pigiare un tasto. Così, potrete costruire un tavolo da lavoro con del legno, e su di esso costruire un letto (previa tosatura di un paio di pecore; occhio a non ucciderle, poverine) per passarvi la notte, nel rifugio che avevate improvvisato con quei blocchi di… arenaria. Oh, dovrete accontentarvi, all’inizio.

Ecco, magari ci vorrà un po’ di tempo (e di pratica) per fare una cosa del genere, ma il maiale potrete ucciderlo fin da subito. E’ facile.

Indispensabile, il rifugio. Eh già, perché uno pensa che Minecraft sia un gioco rilassante, e invece no. Quando mai la vita lo è stata? Pensate che quella dei cavernicoli fosse un’esistenza felice e spensierata solo perché stavano in mezzo alla natura? Qui i tramonti sono belli ma spigolosi, e i chiari di luna sono tanto affascinanti quanto terrorizzanti. La notte è il vero perno dell’esperienza di Minecraft, è il McGuffin di hitchcockiana memoria. Tutto, almeno all’inizio, vive in funzione della notte e quindi della sopravvivenza. La notte come espediente per tirar fuori le paure ataviche del videogiocatore, che qui diventa uomo, anzi animale, e si ritrova a vivere una vita parallela, un po’ spigolosa, sì, ma comunque una vita. E allora bisogna sbrigarsi, di giorno, a metter su quel muro, a scavare quel fossato e a farvi confluire dentro un po’ d’acqua di mare, così da dormire sonni tranquilli perché quei mostri, là fuori, non attendono che la notte per uscire allo scoperto. Per uccidervi. Minecraft è vita, un ciclo continuo intervallato dalla morte. Vita, vita vera e spigolosa. Vita che diventa ancor più vera quando decidete di giocare in multiplayer, dove tutto ha un sapore diverso, anche la notte. Anche quella fottutissima notte.

Questo è Minecraft. Su Xbox 360 come su PC. Potrete pensare che su console sia diverso e per certi versi lo è, ma il cuore di Minecraft non è cambiato. È quello che conta, no? 1600 Microsoft Points, 15 Euro. Spendeteli e non ve ne pentirete. L’ho detto, a rischio di passare per il Giorgio Mastrota de’ noantri, ma chi se ne frega. Stiamo parlando di Minecraft, mica di Fifa.


Sviluppato da Mojang AB e da 4J Studios, Minecraft Xbox 360 Edition sarà disponibile su Xbox Live Arcade dal 9 maggio.

Potrebbe interessarti anche...

  • Filippo Tozzi

    Lo proverò senz’altro.
    Ma la lingua è solo inglese?

    • PaoloSirio

      Italianissimo!

      • Filippo Tozzi

        Fantastico! grazie.

  • Iacovielloluigi

    Ma si deve comprare o scaricare sulla xbox 360

  • loforesebiagio

    da qui si compra giusto