• Inside Xbox One: speciale E3 2014

    24 maggio 2014 • Cover Story, Videogames, inc.0

    xbox-one-featured-image

    In questo ultimo numero di Inside Xbox One su XboxWay vogliamo concentrarci sull’evento dell’anno, quello che, se confermato, sarà la chiave di svolta di Microsoft: l’E3 2014. Lo showcase del colosso di Redmond alla fiera per eccellenza dedicata all’intrattenimento videoludico si terrà  si terrà il 9 giugno alle ore 18.30 italiane e il tutto verrà trasmesso in diretta streaming sia su Xbox Live che su GT TV (Gametrailers).

    Come più volte sottolineato da Phil Spencer e da Larry “Major Nelson” Hryb, l’E3 della casa di Redmond sarà qualcosa di mai visto prima, uno dei più importanti per il brand Xbox e del suo futuro. C’è grande aspettativa attorno all’E3 di quest’anno proprio in virtù del fatto che è l’ultima chiamata per Microsoft di mostrare di quale pasta è fatta Xbox One, compresi cloud computing, periferiche, Kinect, first e third partyies.

    Un primo segnale della portata dell’evento di Microsoft è dato dallo stand preso per l’occasione, una della hall più grandi dell’intera fiera, come potete vedere dalla planimetria ufficiale in foto:

    e3-2014

    Lo stand è piuttosto grosso e se pensiamo che già diversi annunci sono stati fatti, alcuni arriveranno anche nei prossimi giorni, possiamo pensare che qualcosa di ancor più grosso verrà presentato durante in panel. Recentemente è stato ufficializzato il bundle di Xbox One senza Kinect a 399 euro/dollari, l’arrivo di Halo 5 per il 2015, la rimozione del paywall del Live che permetterà di utilizzare le applicazioni della console anche senza abbonamento Gold, l’avvio dei Games with Gold a giugno per Xbox One con i primi due titoli già svelati (Halo: Spartan Assault e Max: the Curse of Brotherhood), il gameplay di Sunset Overdrive e il nuovo aggiornamento di sistema che consentirà di utilizzare hard drive USB 3.0 esterni per l’installazione di giochi, app e salvataggi. Anche Remedy tornerà di scena con un nuovo gameplay video di Quantum Break, che verrà diffuso la prossima settimana.

    Insomma, Microsoft ha già diffuso dettagli molto interessanti sulla sua nuova console ma è solo la punta dell’iceberg di quello che ci attenderà il 9 di giugno. Il 27 maggio ci sarà anche un altro annuncio, ossia il reveal del progetto dei 5pb che avverrà alle ore 6:00 locali e che riguarderà sempre Xbox One. 5pb è una software house nipponica nata nel 2005 e sta lavorando a Shinasutimikira Project.

    Tanti assaggini in vista dell’E3 2014. Inoltre l’intero evento sarà sì incentrato sui giochi (non a caso il titolo dello showcase è “Game On”), ma non mancheranno annunci di una certa portata come l’avvento dei Fortaleza Glasses (la realtà aumentata secondo Microsoft) e, ovviamente, il funzionamento in tempo reale del cloud gaming via Azure.

    Microsoft è partita alla carica e vuole convincere i fan che Xbox One sarà il punto di riferimento del gaming del prossimo futuro, abbandonando la linea precedente dell’All in One della precedente gestione (Mattrick e compagnia bella). Una linea che ha fallito e con Spencer a capo della divisione Xbox si darà risalto al sistema come “console da gioco”.

    Non mancheranno però novità relativa agli Xbox Originals, le serie TV e show in arrivo in esclusiva Xbox, di cui si è già parlato settimane fa (la serie di Halo girata da Spielberg, il documentario su Atari e le cartucce di E.T. e via discorrendo).

    Saranno 90 minuti intensi e le sorprese non mancheranno, statene certi. In più, come ci ha fatto notare qualcuno, Microsoft sarà presente alla ISCA 2014, evento a porte chiuse per i soli produttori di hardware e software dove si discuterà dell’architettura di Xbox One. Il panel si terrà il 16 giugno, una settimana dopo l’E3, non di certo una coincidenza. Sony non sarà presente, come già avvenuto al precedente Hot Chips 2014.

    Appare evidente che la tecnologia alla base della nuova console sia ancora tutta da scoprire e di cui si conosce ancora poco (anche se noi vi abbiamo già proposto degli speciali per capire come funzioni Xbox One e il suo chipset). Un altro evento non diretto al pubblico e che vede i massimi esponenti delle principali foundation a parlare di tecnologia e futuro.

    isca-2014png

    Come si può notare si parlerà di Xbox One, parallelismo, la direzione delle GPU, Kinect e quant’altro. Di questo torneremo a parlare più avanti, ma è un segnale forte di come Microsoft abbia i suoi assi nella manica per la sua console, assi che non sono da ricercare nel dual lane, ma anche nelle DirectX 12 e cloud. 3 miliardi di dollari di ricerca e sviluppo per una console inferiore della concorrenza, costata un terzo, è illogico da pensare. Microsoft lavora a stretto contatto con aziende del calibro di Intel, AMD, NVIDIA, Qualcomm, ARM, non sono degli sprovveduti e degli incompetenti, anche se di errori ne sono stati fatti con Xbox One.

    Ora invece torniamo all’E3 2014 e di una raccolta di rumor riguardanti la scaletta di Microsoft, tutta roba già circolata in rete da giorni e che vi avevamo anticipato noi con largo anticipo. Una sorta di maxi riassunto di quello che potrebbe essere svelato il 9 giugno. Non ci sentiremo per un po’ di giorni perché Microsoft vuole evitare ogni leak e ogni indiscrezione, vi sono ancora progetti top secret non trapelati e sarà difficile e rischiosissimo reperire nuove info.

    Come saprete Microsoft ha investito anche nella produzione di nuove IP e fondato diversi first party, un’operazione costata un miliardo di dollari (solo per il primo anno di vita di One). Questi i risultati:

    Halo 5: Guardians è il gioco più atteso, per ovvie ragioni. Sviluppato dai 343 Industries il nuovo FPS sci-fi sarà un open world mastodontico, sfrutterà il cloud computing e offrirà un multiplayer mai visto prima in un Halo. Sicuramente uno dei progetti più ambiziosi di Microsoft. Il gioco girerà a 1080p e 60fps. Uscita per il 2015. All’E3 ci sarà una demo in-game. Halo 5 è il seguito diretto di Halo 4.

    Gears of War è una licenza a tutti gli effetti di Microsoft, affidata ai Black Tusk (nuovo team first party) i quali mostreranno un breve filmato in CG. Il gioco è ancora lontano e arriverà a fine 2015. Black Tusk è anche al lavoro su una nuova IP, anche questa mostrata con un breve trailer all’E3.

    - Di Sunset Overdrive ormai si conosce un po’ tutto, ma l’evento di giugno sarà l’occasione per mostrare il multiplayer online del gioco. Demo on-stage garantita. Uscita tra agosto e settembre.

    Quantum Break è pronto a ricevere un nuovo gameplay video, ma al’E3 i ragazzi di Remedy dimostreranno il funzionamento della serie TV associata alle parti giocate: QB sarà il primo capitolo di una serie di tre. Uscita prevista per i primi mesi del 2015 (anche se la software house spera di rilasciare il gioco per novembre). Sarà presente anche una modalità online e il gioco ha subito un upgrade grafico grazie ai nuovi SDK rilasciati tra aprile e maggio.

    - Altro gioco first party è Fable Legends che sarà un po’ il gioco della fiera. 10 minuti per mostrare al mondo l’ultima fatica di Lionhead Studios. Un MMOG fantasy sensazionale mosso da Unreal Engine 4 ottimizzato per Xbox One. Sarà incredibile e i lavori sono anche a buon punto. Entro fine anno è fissata l’uscita del gioco. Ma i ragazzi di Lionhead stanno lavorando parallelamente ad una nuova IP, un adventure apocalittico altamente drammatico, con parte del progetto ripreso da un vecchio concept. Per Fable 4 bisognerà attendere invece il prossimo E3 2015, ma è comunque in cantiere.

    - Rimanendo in ambito first party vi sono i nuovi team di Leap Experience Pioneers, nuova IP che rimanda a Mass Effect, stiamo parlando di un gioco action-RPG ambientato nel futuro la cui uscita è prevista per il prossimo anno.

    - Altro team di Microsoft è Platform Next Games, al lavoro su di un’altra IP segreta che verrà presentata allo showcase. Tech demo e poco altro, ma un gioco interessante di stampo fantasy-medievale.

    Crackdown: Skyline è la terza incarnazione della famosa serie, previsto su Xbox One e di cui abbiamo già visto qualcosa: la demo di cloud computing nel corso della Build 2014. Anche qui un breve video.

    Phantom Dust: Sacrifice è in arrivo su Xbox One, altra cose segnalata da noi diversi giorni fa e che trova conferma nella registrazione del marchio da parte di Microsoft pochi giorni fa. Sviluppato da Grounding. Inc è il reboot della serie. Sarà una serie di capitoli come per D4.

    - Un po’ di Kinect con la nuova IP targata Frontier Development e prevista per l’autunno. Un buon party game indirizzato alle famiglie.

    - Due giochi arcade, ma comunque di un certo spessore, a cura di Lift London. Entrambi previsti per l’anno sul Live di Xbox One.

    - Accordo raggiunto con Platinum Games. No, non è Bayonetta (Nintendo detiene la licenza) ma rimanda a Viewtiful Joe. Nome in codice RugPuddle e sarà esclusiva Xbox One. Dai Platinum sono in arrivo anche altri giochi, sempre in esclusiva.

    - Alleanze forti con il Giappone con un’importante licenza third party (si parla di Capcom) per un gioco in esclusiva Xbox One. Non sarà Resident Evil 7 ma forse uno spin-off o qualcosa inerente a Dragon’s Dogma-Monster Hunter.

    - Il lancio di Xbox One in Giappone coinciderà con l’arrivo di due importanti JRPG a cura di Mistwalker.

    - Ancora Kinect con un’altra IP in esclusiva e del tutto inedita realizzata da Good Science Studios. Un adventure game completamente realizzato per essere fruito con la periferica di Xbox One e, molto probabilmente, con i Fortaleza Glasses. Nome in codice EchoBlack.

    - Questa sarà l’occasione per presentare proprio gli occhialetti di realtà aumentata, i già noti Fortaleza Glasses, dei Google Glasses avanzati che si interfacceranno col Kinect. Dimostrazione on-stage e uscita fissata per dicembre a poco meno di 100 euro/dollari.

    - Twisted Pixel torna su Xbox One e 360 con un nuovo platform game, previsto sul Live per l’estate. Il tutto è ambientato su un pianeta di un prossimo futuro noto come Dekelsus.

    - Turn10 sta collaborando con Playground per Forza Horizon 2: racing game arcade a 1080p e 60fps che vi farà innamorare. Ciclo giorno/notte, condizioni meteo variabili. Uscita autunnale (ottobre). Forza Motorsport 6 è ancora lontano invece, ma il supporto a FM5 non è ancora terminato: in arrivo diversi nuovi DLC.

    - Rare è tornata quella di una volta e annuncerà Battle Toads e Perfect Dark Reboot, entrambi per Xbox One. Battle Toads sarà in vendita unicamente sul Live. Più avanti si avranno anche gli annunci di altre IP storiche di Rare.

    - Microsoft sta anche lavorando con Crytek e altri team per l’arrivo di IP esclusive: Ryse 2, ambientato nel medioevo, e una IP di Epic (Samaritan). Per Ryse 2 ci saranno ambienti ancor più vasti, più interattivi e una sistema dei combattimenti rivisto.

    Halo 2: Anniversary, un remake tripla A di 343 Industries, previsto per novembre e un bel ritorno di Halo Wars (o Age of Empires?).

    - A fianco di Microsoft ci sarà Ubisoft che presenterà The Crew, Assassin’s Creed: Unity e The Division. La piattaforma scelta per le demo è Xbox One. Anche Electronic Arts mostrerà nuovi giochi nel panel di Microsoft. NFL, FIFA, Dragon Age, il nuovo Battlefield.

    - Partnership con Activision con una imponente demo di Call of Duty: Advanced Warfare.

    Questa è quella che dovrebbe essere la scaletta di Microsoft, ma non sono esclusi cambi all’ultimo e l’inserimento di qualcosa di inedito. Questa è una raccolta dei principali rumor inseriti in alcuno nostri leak già svelati nei precedenti Rumor Control. Difficile dire se tutto ciò andrà in scena, ma vi sono alte probabilità che questa sia una versione fedele a quella di Microsoft. Tenente conto che, se è vero che vi è tanto materiale, la maggior parte dei reveal sarà sottoforma di video gameplay della durata di pochi minuti.

    Ora un abbraccio a tutti voi, ci si risente nel post-E3 2014… e continuate a seguirci: sono in arrivo novità importanti per gli amici coinvolti nella realtà di XboxWay.

    Read More »
  • Watch Dogs, il trailer di lancio

    23 maggio 2014 • News3829

    Watch Dogs

    Manca ormai una manciata di giorni al lancio di Watch Dogs, ed Ubisoft ci delizia con un trailer per celebrarne finalmente l’arrivo nei negozi.

    Non sembra vero che dopo 6 mesi di rinvio, il titolo finalmente approderà sulle nostre console e PC, anche se dopo aver subito un downgrade grafico.

    Ricordiamo che Watch Dogs sarà disponibile nei negozi a partire dal 27 del mese corrente.

    Immagine anteprima YouTube Read More »
  • Rumor control #12: tutti le voci (im)possibili su Xbox One

    21 maggio 2014 • Cover Story, News4235

    xbox one

    La vita è un boomerang. Chi semina tempesta poi raccoglie tempesta e chi fa il furbo spesso si ritrova a fare i conti con quanto fatto. Prendiamo ad esempio “quei bravi ragazzi” di NeoGaf, che per mesi hanno gettato fango su Xbox One sin dalla presentazione della console, schierandosi apertamente con Sony e screditando in ogni occasione Microsoft e le sue scelte.

    Ricorderete la diatriba tra Whitten e alcuni utenti “ingegneri-sviluppatori-sappiamotuttonoi” sulla ESRAM che, secondo i gaffers, non poteva leggere e scrivere simultaneamente, salvo poi essere smentiti. Ricorderete le tante frecciatine a Major Nelson e, in generale, allo staff di Xbox One.

    E se ne pagano le conseguenze, come nel caso di NeoGaf che non avrà addetti all’E3 2014 perché semplicemente “bannati” dall’evento come giornalisti. Possono pagare ed entrare come ospiti, ma non accedere ai press tour interni. E quando prima trolli… aspettateti la trollata! Ed ecco che Microsoft si vendica con il messaggio di Major Nelson (Larry Hryb) che li invita all’evento, come “guest” della casa di Redmond. Lo stesso Nelson ironizza dicendo ai ragazzi del forum di non aspettarsi grandi sorprese all’E3 2014. Semplicemente geniale.

    Poi venne il resolution gate e le cose non fecero che peggiorare: Xbox One meno potente, 500 euro/dollari buttati, GPU il 50% in meno potente della “uber” PS4, servizio PS Plus superiore al Live, migliori giochi, giochi usati, DRM e chi più ne metta.

    La propaganda è una brutta bestia, ma serve solo all’inizio, perché poi la verità viene sempre a galla. Prima o poi.

    La questione sui giochi monchi su Xbox One sembrava non finire più e a questi si aggiungevano dichiarazioni di finti insider e sviluppatori “anonimi” che dichiaravano ancor prima del tempo la supremazia di PS4 su Xbox One, su tutti i fronti.

    Mai un nome, mai un cognome, mai comunicazioni ufficiali. Recentemente si è passati anche al fatto che The Division girasse meglio su PS4 e che Xbox One non era affatto la lead platform per i ragazzi Massive.

    Una conferma da Ubisoft? Macché, è la solita fonte anonima e vicina allo sviluppatore e, la maggior parte dei siti, a confermare che “Ubisoft ammette che la piattaforma di riferimento è PS4 che ha un hardware più potente”.

    Questa non è informazione, questa è far passare voci di indiscrezioni come annunci ufficiali. Come se qualche pazzo prendesse per oro colato quello che diciamo noi facendo passare rumor per conferme. Finché non si ha la certezza che le parole, comunicati, discorsi e quant’altro provengano solo da fonti certe e accreditate, tutto il resto è un “pour parler”.

    Ma come detto prima, i nodi vengono al pettine ed ecco che la supremazia di Sony e dei fanboy comincia a scricchiolare.

    Arrivano conferme che la ESRAM di Xbox One non è più un collo di bottiglia, grazie ai tweet di LionHead Studios, Rebellion, Crytek e tantissimi altri ancora, conferme che l’hardware della console di Microsoft è tutto fuorché inferiore a PS4 con le dichiarazioni del team dietro al recente Wolfenstein: The New Order, conferme che spesso la risoluzione, se non accompagnata dalla qualità per pixel, non serve a nulla come nel caso di Watch Dogs. Risoluzione leggerissimamente inferiore su Xbox One (792 vs 900) ma con migliori effetti. Una storia che un po’ si ripete, e appare evidente che le texture siano un filino migliori su Xbox One e che non vi sia quello sgradevole effetto “impasto e slavato” che affligge molti giochi per PS4.

    PS4

    ps4

    Xbox One

    xbox-one

    Cosa sta accadendo? Semplicemente chi è veramente del settore e non si chiama CBOAT, Thuway, Famous Mortimer che sono degli insider che fanno solo propaganda (e bannati a loro volta da NeoGaf, siamo quasi sul ridicolo…) sa cosa c’è sotto a PS4 e Xbox One e l’ipotetico vantaggio del 50% dovuto a più CUs, ALUs, ROPs e stream processor è, in pratica, nullo.

    Ma siamo solo all’inizio e sappiamo tutti che Xbox One ha ancora SDK acerbi (dovrebbero essere arrivati quelli aggiornati in questo periodo), ha un SO ancora incompleto (felici di sapere che da giugno potrete installare i giochi su hard disk USB esterni, addirittura tenendone due collegati?) e un po’ buggato e, cosa più importante, le DirectX 12 sono ancora lontane.

    xbox-one-external-hard-drive-leak

    HINT: Fable Legends è il gioco più impressionante su console, i ragazzi di Crytek devono preoccuparsi.

    Con l’arrivo delle nuove API ci sarà da preoccuparsi in casa Sony dato che, come sostenuto da tanti esperti del settore – e parliamo di sviluppatori di Valve -, le DirectX 12 sono anni avanti rispetto alle obsolete OpenGL.

    Ricordiamolo: le DX12 arriveranno anche su Xbox One, saranno compatibili nativamente e sfrutteranno per esteso un hardware concepito attorno a queste librerie grafiche. Solo nel 2015 la ESRAM, Data Move Engines, NoC, SPP e dual lane saranno a disposizione –per intero- agli sviluppatori.

    Sony dovrà rincorrere poiché la situazione per le tanto amate OpenGL sembra drammatica.

    Come potete ben vedere coi vostri occhi, la situazione si sta pian pianino ribaltando e le cose non possono che migliorare per Xbox One e Microsoft. Un consiglio: guardate anche i link che mettiamo, giusto per notare che noi le prove e le discussioni le portiamo avanti su base fondate e non su storielle. E poi abbiamo dei contatti interni.

    Differenze?

    Ora spazio ai rumor!

    Microsoft sta stringendo accordi con Nintendo per la pubblicazione di alcuni titoli su Xbox One. No ragazzi, non c’è nulla di fondato e quello che sentite in giro sono solamente storielle…

    Attendibilità: 0%

    Quello che è vero è che su Xbox One arriveranno alcuni titoli nipponici in esclusiva (sia definitiva che temporale) grazie a partnership con SEGA, Platinum Games, Mistwalker.

    Attendibilità: 95%

    Quanto lo desiderate Quantum Break? Tanto? Mettetevi l’anima in pace perché ci sarà da attendere almeno l’estate 2015 prima di vedere il gioco su Xbox One.

    Attendibilità: 95%

    Dai Ed Boon annuncia Mortal Kombat X! Ormai è risaputo che ci stai lavorando su, non tenerci sulle spine!

    Attendibilità: 95%

    Rare e i licenziamenti dopo il flop di Kinect Sports Rivals. Tutto vero, come è altresì vero che il team britannico stia rispolverando vecchie IP da portare su Xbox One. I nomi son sempre gli stessi: Battle Toads, Viva PInata 3, Conker 2, Banjo, Perfect Dark e Kameo 2…

    Attendibilità: 90%

    Preparatevi a quello che vi lascerà di stucco all’E3 2014, ossia Crackdown 3 per Xbox One mosso da un imponente engine 3D basato sul cloud. Sarà incredibile!!!

    Attendibilità: 85%

    Forza Horizon, sì, manca davvero poco.

    Attendibilità: 95%

    E3 2014 epico, tutti sul Live il 9 giugno alle ore 18.30, non ve ne pentirete…

    Attendibilità: 100%

    3 Bombe in arrivo all’E3 2014, ma sono super top secret, ancora.

    Attendibilità: 100%

    Read More »
  • I primi minuti di Watch Dogs in video

    20 maggio 2014 • News3021

    Watch Dogs

    Mancano ancora 7 giorni all’uscita di Watch Dogs, il tanto atteso titolo di Ubisoft, ma come sempre c’è già qualcuno che è riuscito ad averlo in anticipo.

    Diversi utenti stanno pubblicando ora dopo ora dei video walkthrough completi, e nel contempo stanno partendo diversi streaming sulle principali piattaforme.

    Vi lasciamo qua sotto due video pubblicati che danno un assaggio del titolo, ricordando che il gioco uscirà il 27 Maggio su Xbox One, Xbox 360, PC, Playstation 4 e Playstation 3.

    Buona visione.

    Immagine anteprima YouTube
    Immagine anteprima YouTube

    Read More »
  • Disponibile a giugno il supporto per Drive esterni

    19 maggio 2014 • News3070

    Xbox One

    Sembrerebbe che, dopo “appena” 8 mesi, Microsoft implementerà il tanto richiesto supporto per HDD esterni su Xbox One.

    La notizia è trapelata su Reddit da uno sviluppatore certificato Microsoft, che ha pubblicato un’immagine in cui inequivocabilmente viene mostrata la capienza dell’HDD.

    La notizia rincuora tutti quelli che hanno problemi di spazio sui propri Hard Drive, sarà infatti possibile collegare qualsiasi periferica USB 3.0, standard consigliato da Microsoft per l’ampiezza di banda garantita, e salvare i propri titoli e salvataggi.

    Resta da capire se avremo la possibilità di trasportare i nostri HDD sulla console di un amico per poter usufruire dei nostri titoli o se sarà legato in maniera univoca alla console sui cui sono stati scaricati.

    In attesa di maggiori informazioni, vi ricordiamo che da oggi è disponibile il nuovo aggiornamento che migliora alcune funzionalità di riconoscimento facciale, vocale e del GameDVR.

    1gggt0u

    Read More »